Sapere nel tempo

SEI Editrice - Catalogo Scolastica

Cover
R. Formilli, M. Camponeschi

ArteFare

ATTENZIONE: FUORI CATALOGO 2015

 

Perché la Storia dell’arte in 2 volumi?
Risponde a esigenze di diversa natura:

  • Esigenza pratica: i docenti seguono nella quasi totalità un itinerario cronologico, pertanto è inutile appesantire i ragazzi con un testo unico.
  • Esigenza didattico-pedagogica: nella scuola secondaria di primo grado, in relazione alla fisionomia del gruppo-classe, l’insegnamento della storia dell’arte è generalmente più flessibile e meno rigoroso nei tempi. Alcuni argomenti del primo anno possono passare al secondo e viceversa, per questo gli argomenti del biennio sono stati riuniti in un unico volume.
  • con due volumi, è più facile calibrare contenuti e linguaggi differenziandoli in relazione all’età e alle capacità di analisi e sintesi degli alunni.
  • l’articolazione in due volumi, consente di dare maggior rilievo e sviluppo all’arte del Novecento.

La struttura
Ogni volume è suddiviso in Unità di Apprendimento ed è articolato come segue:
1. sono esplicitati prerequisiti e obiettivi. Nel volume A si trovano all’inizio di ogni unità perché le unità sono indipendenti l’una dall’altra. Nei volumi B sono riportati all’inizio di ogni volume perché ogni unità è propedeutica alla successiva;

2. il testo base è il più possibile sintetico, strettamente interconnesso con le opere d’arte riprodotte;

3. una serie di espansioni suddivise in tre tipologie:

  • Contesto e cultura: affronta approfondimenti e collegamenti con le altre discipline (notizie storiche, di cultura generale, letterarie, economico-sociali)
  • Schede tecniche brevi all’interno del testo, evidenziate da un fondino grigio
  • Schede tecniche ampie su pagina intera, illustrate riccamente, per gli argomenti di rilievo;

4. gli autori principali sono sempre inseriti nel loro contesto socio-culturale;

5. letture di opere esemplari. In ogni unità almeno una doppia pagina è dedicata alla lettura di un’opera esemplare, con la finalità di:

  • far acquisire un metodo di schedatura dell’opera d’arte, utile anche in occasione di uscite didattiche, visite ai musei e così via. Infatti l’opera viene inquadrata utilizzando i parametri indicati nelle schede di catalogazione elaborate dal Ministero dei Beni Culturali
  • condurre un’analisi critica dell’opera d’arte in funzione di un obiettivo preciso
  • analizzare le opere per confronto con altre di autori o periodi diversi, o dello stesso autore in contesti diversi, per sottolinearne meglio gli aspetti peculiari.

Oltre alla Storia dell’arte in senso stretto, nei volumi  sono trattati argomenti che inquadrano argomenti di educazione alla cittadinanza, in parte sviluppati nel testo in parte nel Laboratorio Portfolio.

La grafica delinea molto bene la struttura del testo. Tutti gli elementi sono immediatamente riconoscibili, e rendono il testo funzionale. Essa:

  • aiuta l’alunno ad individuare con immediatezza titolazioni, termini specifici, concetti chiave, frasi conclusive che riassumono il contenuto essenziale di un paragrafo;
  • velocizza la lettura inquadrando rapidamente il nucleo centrale dell’argomento;
  • stabilisce priorità fra le conoscenze di base e le informazioni accessorie
  • presenta immagini grandi, spesso a tutta pagina, che offrono all’insegnante la possibilità di sfruttare al meglio il materiale iconografico.

Apparato didattico
Nel testo
1. Fai il punto
esercizi di verifica dell’apprendimento delle conoscenze in itinere (si trovano nei volumi di Storia dell’Arte)

2. Attività: esercizi operativi per applicare i linguaggi e le tecniche (nel volume A)

3. una verifica autovalutativa di sintesi in tutti i volumi proposta al termine di ogni Unità di Apprendimento, che consente allo studente di valutare il proprio grado di:

  • comprensione del testo
  • capacità di collegare i contenuti
  • capacità di trarre conclusioni
  • acquisizione di termini specifici
  • competenza nel produrre, sul piano operativo, quanto appreso in teoria.

Nel Laboratorio

  • Schede operative di lettura allenano sul metodo acquisito nel lavoro di lettura delle opere esemplari proposto nel testo. Questa tipologia di esercizi è adatta a essere utilizzata per il Portfolio
  • Prove d’ingresso per la prima e la terza classe
  • Attività operative di sintesi che coniugano le competenze acquisite nello studio sia della storia sia delle tecniche
  • Archivio di immagini da utilizzare operativamente
  • Spunti operativi relativi alle educazioni 

La Guida per l’insegnante, confezionata in un pratico raccoglitore ad anelli, contiene:

  • indicazioni per la programmazione didattica
  • strumenti per la valutazione con il metodo del portfolio e indicazioni per il recupero e il potenziamento
  • soluzioni delle attività proposte nel manuale alunno
  • indicazioni per l’attivazione di percorsi di educazione alla convivenza civile (a quattro colori
  • prove strutturate di verifica

 

(PER I CODICI E I PREZZI DELLE VERSIONI MISTE – TIPOLOGIA B “CARTA + DIGITALE” – FARE RIFERIMENTO AL COLONNINO VERDE A DESTRA DELLA PAGINA)

I CODICI E I PREZZI CONTENUTI NELLA TABELLA SEGUENTE SI RIFERISCONO ESCLUSIVAMENTE ALLA VERSIONE DIGITALE – TIPOLOGIA C

descrizione libro digitale prezzo
(IVA inclusa)

libro digitale interattivo
(ebook+)

prezzo
(IVA inclusa)
confezione pack: A+B1+B2+Laboratorio 9788805223381 € 17,77    
Volume B1+B2+Laboratorio 9788805223404 € 12,92    
Volume B2 9788805223268 € 7,18    

 

Top

Focus on