Sapere nel tempo

SEI Editrice - Catalogo Scolastica

Cover
C. Testa, M. Battù, P. Curletti, L. Savarino, T. Savio, M.L. Longo

Schede di trigonometria

ATTENZIONE: FUORI CATALOGO 2016

 

Schede di trigonometria si aggiunge ai due volumi di Schede di algebra che lo hanno preceduto ed è nato per soddisfare la richiesta degli insegnanti di avere per il triennio un analogo strumento.

Anche il materiale di questo volume è stato costruito dagli autori, tutti docenti di scuole superiori, sulla base della loro esperienza in classe e del confronto con i colleghi, a fronte di esigenze e situazioni sempre maggiori e diversificate all’interno delle classi.

Le schede sono uno strumento di sostegno all’attività didattica, e hanno il fine di stimolare lo studente a misurarsi con proposte di esercitazioni diverse, anche sotto l’aspetto grafico, da quelle del testo, e di facilitare l’acquisizione di nuove abilità e il consolidamento della padronanza di altre prerequisite.

Progettazione delle schede

Il materiale è costituito da gruppi di schede per ciascuno dei seguenti argomenti: Angoli – Funzioni goniometriche – Relazioni tra le funzioni goniometriche – Angoli associati – Angoli notevoli – Rappresentazioni grafiche – Formule goniometriche – Equazioni goniometriche – Disequazioni goniometriche – Triangoli rettangoli -Triangoli qualsiasi

Le schede relative a ogni argomento sono state progettate secondo le seguenti fasi:

a) Individuazione delle abilità da conseguire, e in particolare analisi degli ostacoli che gli studenti incontrano nel loro apprendimento, del livello di approfondimento da raggiungere, dei prerequisiti richiesti;

b) individuazione delle procedure e delle attività più adeguate per acquisire e consolidare le abilità;

c) progettazione di una o più schede per ciascuno degli elementi individuati.

Le schede sono costruite in modo da consentire e favorire il lavoro autonomo dello studente e la riflessione su “che cosa” sta operando e “come” sta procedendo. Questo consente, all’interno del gruppo classe, di rispettare i tempi diversi di esecuzione di ciascuno e di stimolare tutti all’attività.

Le schede sono tabelle da completare con istruzioni indicate, con esempi di risoluzione, controesempi, applicazioni, domande di riflessione e di rinforzo. Dove è il caso, sono completate con alcuni Ricorda per i richiami essenziali di teoria. Sono inoltre strutturate in modo da passare, seguendo i “passi” dell’algoritmo, dalle applicazioni più semplici a quelle più complesse.

In particolare, sono interamente corredate da disegni, indispensabili per la comprensione degli argomenti trattati.

Uso delle schede

Le schede risultano strumenti graduati, estesi, ripetitivi, mirati ad affrontare una sola difficoltà alla volta. Per questo si possono utilizzare per l’introduzione dei concetti, quindi come sostegno per le difficoltà proprie o prerequisite del contenuto oggetto di insegnamento; oppure per il consolidamento o il recupero; per il ripasso, sia all’interno dell’attività didattica, sia durante la sua sospensione; per colmare lacune di argomenti pregressi; o, infine, come esempio di esercitazioni sulla cui traccia costruirne altre.

 

Tipi di schede

Sono state costruite schede di riconoscimento, algoritmo, di applicazione, di riflessione, di prove strutturate. La tipologia di ogni scheda è segnalata in fondo alla stessa. Le prove strutturate sono state raccolte in fondo al volume in quanto, in alcuni casi, vertono su contenuti afferenti a più di un capitolo.

In fondo al volume si possono anche trovare raggruppate le soluzioni degli esercizi più complessi.

Top

Focus on