Sapere nel tempo
SEI VARIA
Mirella D'Ascenzo

COL LIBRO IN MANO

Maestri, editoria e vita scolastica tra Otto e Novecento

Perchè il titolo Col libro in mano? Perchè fino ai primi decenni del Novecento sapersi avvalere di un libro era un segno distintivo e significava compiere un passo avanti nella scala sociale; questo spesso accadeva grazie ai libri di scuola, conservati nelle famiglie più povere con grande rispetto e passati da una generazione all’altra. Per l’appunto gli unici libri “avuti in mano”: libri importanti, tuttavia, non solo sul piano della formazione personale e familiare, ma anche spie delle scelte culturali e didattiche di maestri e professori, strumento principale e spesso insostituibile della loro professionalità.

I numerosi studi che negli ultimi anni hanno indagato il fenomeno del libro di scuola lo restituiscono posto all’intersezione di una storia culturale più ampia che vede intrecciate la storia dell’editoria con quella della pedagogia, della scuola e della letteratura infantile e con un mondo popolato da tipografi, editori, autori, illustratori che hanno nel tempo disegnato i contorni di un’editoria specifica e sempre più specializzata.

Il volume concorre a fornire ulteriori elementi alla recente storia dell’editoria scolastica italiana, indagando il libro di testo sotto svariati profili. Alcuni saggi lo analizzano dal punto di vista delle stratificazioni didattiche sottese e delle ragioni legate alle scelte adottive, altri si soffermano sulla produzione di alcune significative tipografie e case editrice, preferenzialmente in area emiliana. Trasversale appare l’intento di cogliere le modalità attraverso cui l’editoria per la scuola ha contribuito alla conquista dell’alfabeto in Italia prima e dopo l’Unità.

 

Mirella D’Ascenzo insegna Storia della pedagogia presso l’Università di Bologna. Si occupa di storia delle politiche educative e scolastiche, con particolare attenzione alla storia della formazione dei docenti e degli strumenti per la didattica, temi ai quali ha dedicato diversi volumi e saggi.

 

Volume recensito sul n. 5/2014 della rivista “Teca Testimonianze Editoria Cultura e Arte”


Focus on