Sapere nel tempo
SEI VARIA
Sabrina FAVA

PICCOLI LETTORI DEL NOVECENTO

I bambini di Paola Carrara Lombroso sui giornali per ragazzi

Gli studi sulla letteratura per l’infanzia hanno prescelto il punto di vista del testo letterario nei suoi sviluppi storici tra adultismi tradizionali e bellezza formale, mentre la volatilità delle tracce depositate nel tempo dall’infanzia ha lasciato in ombra il volto reale del lettore bambino.

L’analisi della rubrica della “Corrispondenza” sul celebre “Corriere dei Piccoli” offre una nuova prospettiva d’indagine. Tra quelle pagine di primo Novecento i bambini lettori, dei quali si cominciava ad avvertire l’identità, aprivano il loro animo a un’ascoltatrice d’eccezione che si firmava Zia Mariù e che in realtà era Paola Carrara Lombroso. Il dialogo intenso, sereno e operoso tra Zia Mariù e i lettori consegna alla storia molti nomi e “scritture bambine” di infanzie borghesi del tempo e la conoscenza di un progetto di educazione alla lettura per le scuole rurali unico nel suo genere. Tra il 1909 e il 1912 i piccoli lettori del “Corrierino” lavorarono con dedizione e gratuità in favore di infanzie scarsamente alfabetizzate e la fedeltà di molti all’iniziativa proseguì sul “Bollettino delle bibliotechine rurali” con alterne vicende fino al secondo dopoguerra.

Il pensiero operoso di quei giovani lettori, poi divenuti adulti impegnati nella vita sociale e culturale italiana, evidenzia le potenzialità generative dell’educazione alla lettura presenti nelle riviste dell’età giolittiana. La qualità letteraria dei periodici e il dialogo cresciuto tra le pagine e oltre, a guisa di una moderna piazza virtuale, hanno dato frutti manifesti nei percorsi di crescita di ciascun lettore.

 

Sabrina Fava, insegna Letteratura per l’infanzia e Storia dei sistemi educativi e formativi all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Autrice di diversi saggi sulla storia della letteratura per l’infanzia tra Otto e Novecento negli snodi tra pubblicistica per ragazzi, editoria e critica, ha pubblicato le seguenti monografie: Emilia Formiggini Santamaria, Dagli studi storico-pedagogici alla letteratura per l’infanzia (2002); Percorsi critici di letteratura per l’infanzia tra le due guerre (2004); Dal “Corriere dei Piccoli” Giana Anguissola scrittice per ragazzi (2009).

Focus on